[Dai Social] Poderi Colla | Barbaresco Roncaglie 2020


C’è bisogno di un altro post che celebri lo stato di grazia su cui surfa stabilmente la gamma di Poderi Colla negli ultimi anni?
No, non ce n’è bisogno. Vale comunque la pena di sottolineare che:

– questo Roncaglie 2020 non è soltanto buonissimo, ma è un Barbaresco che tende la mano a chi (eccomi) nel Nebbiolo di Langa cerca tanto la nobile austerità quanto la golosa facilità di beva;

– questo Roncaglie 2020 non è solo buonissimo, ma è un vero e proprio idealtipo sempre più difficile da incrociare. Come dice giustamente l’amico Matteo “Bicchierone” Farini: per molti versi il perfetto punto d’incontro tra piemontesità e borgognezza. Capiamoci bene, non certo perché vogliamo il nebbiolo che si mascheri da pinot nero, ma perché i grandi rossi di Langa ci scaldano l’anima quando intonano le melodie più classiche del sottobosco, delle radici, dei balsami, delle spezie e del terramare, e ci piacciono ancora di più se non rinunciano al fruttofiore chiaro, arioso, fragrante;

– questo Roncaglie 2020 non è solo buonissimo, ma aggiunge un altro bel capitoletto al dossier “fratello minore sarai tu”, che il distretto del Barbaresco sembra definitivamente pronto a dare alle stampe. Il livello della denominazione non è mai stato così elevato e siamo in diversi a condividere l’impressione che i cambiamenti climatici e agronomici in corso qui stiano forse creando meno insidie rispetto a Barolo, nonostante i capisaldi teorici farebbero pensare il contrario.

– questo Roncaglie 2020 non è solo buonissimo, ma è un Barbaresco che lascia il segno e fa felice chi ne ha fatto ampia scorta, a maggior ragione sapendo che questi prezzi andranno perduti,, come molecole di panettone nella carta da forno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.