[Podcast] E5 | Andrea Lonardi

tip pod 5. collage di apertura

Dopo il podcast di fine anno con il meglio e il peggio del 2023, arriva subito un nuovo appuntamento “chiacchierato” di Tipicamente.

Il 2024 si apre con una corposa intervista ad Andrea Lonardi, nostra vecchia conoscenza con tante cose interessanti da dire e titoli di valore. Veronese di nascita, Andrea ha girato il mondo accumulando numerose esperienze, mentre oggi è consigliere di Unione Italiana Vini, vicepresidente del Consorzio Tutela Vini Valpolicella e direttore operativo di Angelini Wines & Estates.

Ascolta “E5 | Andrea Lonardi. Il ruolo del Master of Wine e il futuro del vino” su Spreaker.

Quello che più ci ha incuriosito e spinto a coinvolgerlo nella nostra discussione, tuttavia, è la sua recente nomina a Master of Wine. Il secondo italiano di sempre, dopo la scalata del toscano Gabriele Gorelli nel 2021.
Come anticipato sui nostri canali social, avevamo inizialmente pensato di inserire l’intervista nel podcast di fine anno, ma quello che è emerso è stato per noi così denso di spunti da convincerci a dedicargli uno spazio tutto suo, in versione praticamente “integrale”.

Tanti gli argomenti affrontati nella chiacchierata, a cominciare ovviamente dalle riflessioni legate alla figura del Master of Wine. Ne sentiamo parlare spesso e sappiamo che si tratta di un titolo tanto prestigioso quanto ostico da conseguire, ma possiamo dire di conoscere davvero cosa sia e quale percorso vada intrapreso per entrare in questo club esclusivo?
Scopriremo che “il” Master of Wine non esiste, ma esistono “i” Master of Wine: professionalità anche molto diverse tra loro che hanno funzioni e ruoli differenti e complementari. O che, ad esempio, dopo anni vissuti ai margini, esiste oggi una vera e propria “Italian way to become a Master of Wine”. Insomma, tutto quello che avreste sempre voluto chiedere sulla faccenda lo ritroverete nei nostri scambi con Andrea Lonardi.

Solo l’inizio di un confronto assai più articolato, ampio e profondo: a nostro avviso perfetto per iniziare l’anno nuovo, dato che molti dei temi indagano il presente per scrutare il futuro del vino. Provando a schematizzare:

  • Come si differenzia la visione di giornalisti, esperti, commercianti e addetti ai lavori italiani da quella di altri paesi, a cominciare dai più laici, neutrali (magari perché non produttori di vino) e per questo spiccatamente mercantili?
  • Come evolveranno in futuro i consumi di vino e di alcolici in generale, a fronte delle politiche “neo proibizioniste” in atto, del cambio degli stili di vita e di tendenze giovanili che paiono molto diverse da quelle delle generazioni precedenti?
  • I vini low alcool o addirittura alcool 0.0 (ammesso che si possano chiamare vini) avranno sempre più spazio?
  • E infine, come si modifica la comunicazione di settore e di cosa ha realmente bisogno il vino in un mondo sempre più trasversale e orizzontale?

Sfera di cristallo alla mano, con lo sguardo proiettato in avanti cerchiamo di rispondere a molti dei grandi temi del momento in compagnia del nostro super ospite.
Non ci resta allora che allacciare le cinture e iniziare questo nuovo viaggio: buon ascolto!

Ascolta “E5 | Andrea Lonardi. Il ruolo del Master of Wine e il futuro del vino” su Spreaker.


Tipicamente Podcast
Un audio-diario a traccia libera di Paolo De Cristofaro e Antonio Boco

E5
ANDREA LONARDI

Il ruolo del Master of Wine e il futuro del vino

Con l’amichevole partecipazione di Andrea Lonardi
Letture e grafica di Tiziana Battista

Brani Musicali

© Jamendo Licensing
Unlimited catalog subscription for Spreaker – Tipicamente Podcast

Podcast Vino al Vino 50 Anni Dopo – Tutte le puntate e gli extra

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.