[Dai Social] Benito Ferrara | Greco di Tufo Vigna Cicogna 2011

Rapidissimo aggiornamento: Vigna Cicogna 2011 si conferma per distacco il miglior Greco di un’annata a dir poco complicata da interpretare.

Anche il resto lo sappiamo già: frutta gialla schioccante, raudi svedesi, arbusti fluviali, pienezza, sale, scheletro verticale pimpante ma armonico, facilità di sorso.

Ovvero la perfetta mediazione tra i desiderata della Curva Sud e le pretese della Tribuna Numerata, tra le sonorità amate dal proletariato punk e le playlist assemblate da passaparola borghesi: il Greco di Tufo tufese viscerale e al tempo stesso accogliente, come solo il cru della famiglia Ferrara (con pochi altri) sa essere nelle versioni più riuscite (che per me si concentrano soprattutto nel quinquennio 2008-2013).

Per chi dovesse averne ancora qualche bottiglia: è in una fase espressiva felicissima, ma non c’è alcuna fretta di stapparlo. Zero segni di stanchezza (e non è che capiti così frequentemente col Greco decennali).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.