[Dai Social] Cantine dell’Angelo | Greco di Tufo Miniere 2018

Prendetelo come un post scriptum a quanto detto centomillordici volte, che trasformerebbe perfino il buon Angelo Muto in un fianista o quantomeno astemio.

Incredibilmente niente repliche su zolfo, giallezza, acid jazz punk, cristalli di sale grosso travestito da bianco ed esattezza, ma un’unica annotazione: se tre indizi fanno una prova, Miniere 2018 è una bellissima versione anche e soprattutto perché non concede nulla allo famo strano, imboccando la via più nitida, diretta e deflagrante alla stratificazione dissetante.
Un Greco di Tufo tufese a prova di Ispettore Palma.

Post Correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.