Fish and cip…olla

W il cibo di strada. Quello di antiche tradizioni e quello più recente, che sarà un classico domani, a patto che sia fedele narratore di un territorio e delle sue più intime usanze gastronomiche.

Il cibo quotidiano e quello della festa, che evoca mestieri antichi e gesti senza tempo. Vera cartolina popolare, che più gustosa non si può…
Se poi il cibo di strada è anche contaminazione, gemellaggio, scambio, allora il piacere si moltiplica e il senso di appartenenza si dilata.
E’ successo questo a Cannara, piccolo borgo umbro famoso per le sue cipolle (da tempo presidio Slow Food) che ha saputo degnamente ospitare, in un appuntamento raccolto e delizioso, i pescatori del lago Trasimeno.
E’ nato così Fish and cip..olla, i sui cartocci di fritti traboccanti latterini (piccoli pesci del lago), polpettine di carasso e anelli della famosa cipolla, padrona di casa.
Come si dice in questi casi? Complimenti agli organizzatori… Slow Food, appunto, la locale osteria Perbacco (via Umberto I, tel. 0742 720492) e la coopertiva Alba Trasimeno.
E se è vero che la tradizione è la sedimentazione nel tempo di un’innovazione ben riuscita, beh… lunga vita al Fish and cip..olla!

La preparazione dei cartocci di fish and cip..olla nel chiosco ambulante della cooperativa

Latterini e polpettine di carasso

Cibo di strada e, ovviamente, giocolieri di strada per le vie del paese

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.