Assaggi di Vino al Vino 50 Anni Dopo su Loquis

AAA - Post Loquis

Nata nel 2018 e trasformata in realtà a copertura nazionale a fine 2019, Loquis è la prima piattaforma mondiale di Geo-Podcasting.

Fondatore e Ceo è Bruno Pellegrini, che insieme a Fabrizio Cialdea ha sviluppato una start up rapidamente cresciuta anche grazie al coinvolgimento di un gruppo di investitori privati – tra cui Feltrinelli e Digital Magics – e di piccoli partner che hanno aderito al crowdfunding su MamaCrowd (fonte: La Stampa).

Accessibile gratuitamente da mobile e da web, Loquis propone circa 150.000 contenuti geo-localizzati (in costante incremento) organizzati in oltre 300 canali: l’idea è quella di un servizio digitale che permetta di recuperare in tempo reale tutte le informazioni collegate ad un determinato luogo attraverso dei brevi podcast tematici.

Storie, aneddoti, curiosità: una sorta di “audio-navigatore” pensato in primis per turisti e viaggiatori, ma sempre più utilizzato anche da un pubblico casalingo, magari per scoprire nuove mete, pianificare il prossimo tour o semplicemente ascoltare i vari format curati dagli autori preferiti.
Gli stessi utenti che possono a loro volta creare e condividere i propri geo-racconti, ampliando ulteriormente la motivata community che esplora regolarmente la App e il sito.

Tra i contributori di Loquis oggi ci siamo anche noi, con il Canale “Assaggi di Vino al Vino 50 Anni Dopo”.

E’ lo spazio in cui proponiamo i migliori capitoli geo-referenziati del primo Podcast ideato e prodotto da Tipicamente, andando a comporre dei veri e propri itinerari on the road. Cantine, bottiglie, vignaioli, tavole, soste, deviazioni, senza dimenticare le testimonianze e i consigli dei tanti amici che ci hanno accompagnato nei territori protagonisti delle varie puntate, sempre sulle orme di Mario Soldati e dei suoi celebri viaggi d’assaggio raccontati in “Vino al Vino”: molto più di un semplice spin-off.

Di seguito i link di tutti gli episodi pubblicati su Loquis.

Catania, Via Etnea

[#1] I vini dell’Etna: da dove partiamo

Con l’amichevole partecipazione di Giampaolo Gravina
Letture e grafiche di Tiziana Battista

Da dove partire per scoprire i vini dell’Etna? Noi suggeriamo di iniziare da Catania e dalla sua strada principale, battezzata proprio dal vulcano: via Etnea, snodo privilegiato per prendere confidenza con gli umori e i sapori della città, conservando sempre lo sguardo e la prospettiva su ‘A Muntagna.

[#2] Etna: mangiare, dormire, viaggiare

Con l’amichevole partecipazione di Giampaolo Gravina
Letture e grafiche di Tiziana Battista

In tour sull’Etna, alla scoperta delle sue innumerevoli diramazioni enogastronomiche. Dove mangiare e dormire? Quali prodotti, piatti, ristoranti e osterie segnare in agenda?
Ecco i nostri consigli: ce n’è per tutte le esigenze, preferenze e tasche.

[#3] Biondi Santi e l’invenzione del Brunello

Letture e grafiche di Tiziana Battista

La Tenuta Il Greppo e la famiglia Biondi Santi hanno scritto alcune delle pagine più importanti nella storia del Brunello di Montalcino, a cominciare dalla sua “invenzione”.
Ecco come nasce e si consolida nell’attualità uno dei vini rossi italiani più conosciuti e amati nel mondo.

[#4] Sistema Emilia, capitale dello stare bene

Con l’amichevole partecipazione di Filippo Marchi
Letture e grafiche di Tiziana Battista

In Emilia tutto comincia dalla tavola e il mangiar bene è un perno dell’identità culturale e caratteriale della regione.
Ecco uno spaccato del meglio dell’enogastronomia emiliana, tra indirizzi imperdibili, personaggi straordinari, prodotti e piatti irresistibili che hanno fatto e continuano a fare la storia della cucina mondiale.

[#5] Tour Colli Piacentini: vini e cantine

Letture e grafiche di Tiziana Battista

I Colli Piacentini sono una delle enclave più affascinanti per gli amanti del buon bere e del buon mangiare: un’Emilia che profuma di Lombardia e Piemonte.
Vi consigliamo allora un piccolo tour alla ricerca dei migliori Gutturnio e dei tanti vini frizzanti, non solo rossi, esalatati da interpreti originali del movimento “naturale” e da una cucina che sembra fatta apposta per accompagnarli.

[#6] Emilia da godere: le tavole on the road

Letture e grafiche di Tiziana Battista

In giro per osterie, trattorie e vinerie d’Emilia, tra paste ripiene, carrelli di bolliti, culatelli e l’impedibile gnocco fritto.
Insomma, tutto il meglio della pancia d’Italia, da godere anche con qualche strategica sosta on the road.

[#7] Il magico mondo del Lambrusco

Con l’amichevole partecipazione di Filippo Marchi
Letture e grafiche di Tiziana Battista

Il Lambrusco non esiste, esistono i Lambrusco. Tante le varietà e gli stili per un vino unico, intimamente legato alla sua terra, alle sue tradizioni e ai suoi cibi.
La nostra ricognizione tra i mille volti delle bollicine d’Emilia, ora rosee ora purpuree: consigli di assaggi, abbinamenti e visite in cantina.

[#8] Tour Sangiovese di Romagna: vini e cantine

Letture e grafiche di Tiziana Battista

Evviva la Romagna, evviva il Sangiovese! Sempre più dettagliata la mappa delle migliori sottozone del Sangiovese di Romagna, con tante interpretazioni virtuose e vini in continua crescita per qualità e carattere.
Ecco i nostri consigli per conoscere i vignaioli più ispirati e recuperare le bottiglie più interessanti nei diversi stili e distretti.

[#9] Romagna da godere: le piadine

Letture e grafiche di Tiziana Battista

Esiste un cibo più iconico e popolare della piadina romagnola? Simbolo della regione e di una certa idea di spensieratezza (anche a tavola), conosce moltissime variazioni sul tema e infinite ricette territoriali.
Tutte golosissime, ovviamente: ve le raccontiamo disegnando un piccolo itinerario di chioschi e locali, a partire dai nostri posti del cuore.

 

 

Post Correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.