[Dai Social] Nanni Copè | Polveri della Scarrupata Bianco 2018

Nanni Copè - Polveri Scarrupata 2018

Ci sono due modi per raccontarla.

L’abusata ma spesso veritiera “breve storia triste”: non fai in tempo ad incocciare nel più completo bianco casertano mai assaggiato – e con un certo distacco – che puf, Nanni Copè non c’è più, 2018 ultimo ballo tra Castel Campagnano, Pontelatone e Vitulazio.

Oppure la più sotterranea dilatata avventura allegra: memento liquido della lezione che il solo Kondanna comprese a fondo: “tutto quel che sorge è soggetto alla cessazione”. E allora non un vino perduto, ma un rifornimento guadagnato sulla strada che porta al paradosso e all’impermanenza speculare.

Idea progetto che in extremis si fa manufatto e si siede alla tavola dei grandi, partendo da un dna varietale (in larga maggioranza Fiano!) e uno svolgimento (perfino legno!) che in tempi di reattività meccanica saprebbe subito di eresia e facce storte.

E che invece è già pietra segnaletica lungo l’Appia: classico, totem e ispirazione per chi continua a camminare.

Post Correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.