Si fa presto a dire minerale


Ancora Calce. Ancora questo villaggio minuscolo spazzato dal vento, sui Pirenei Orientali, incastonato tra le Corbieres e il mare.

Conosco pochi vini capaci di esprimere in maniera tanto fedele i tratti naturali di appartenenza, i suoli in cui poggiano le viti, come quelli prodotti attorno a quelle quattro case dai colori bianchissimi.
C’è uno spartiacque nei vini di questo luogo ancestrale ed è tracciato soprattutto dai terreni. In quelli calcarei il tratto è più chiaro e delicato, tanto nei bianchi quanto nei rossi. In quelli scistosi la mineralità si fa cupa, decisamente più scura e rocciosa.
Non ti sbagli, basta mettere il bicchiere sotto il naso e tutto appare immediato, trasparente, per certi versi logico. Non puoi confondere un vino di Thomas Theibert, patron del Domaine de l’Horizon, con quelli di Olivier Pithon perché hanno una vena minerale praticamente opposta. Limpida e chiarissima la prima, figlia del calcare; scura, più intensa e ‘scistosa’ la seconda.
Perché si fa presto a dire mineralità (il più delle volte anche a vanvera) ma la timbrica famigliare non è per tutti uguale. Il concetto va declinato, dettagliato, compreso nelle sue sfaccettature e possibilmente argomentato.
I vini di Gauby, certamente il domaine più noto e reputato di Calce, mostrano, per dire, un mix dei due caratteri minerali principali.  Le vigne di proprietà affondano infatti le radici sia su sedimenti calcarei, a nord, che su strati scistosi e primari, a sud.
Les Calcinaires Rouge è una sintesi perfetta di questo incontro. Al netto delle varietà che lo compongono (syrah, mourvedre, grenache, carignan) regala sensazioni altalenanti, ricchissime di chiaroscuri, continuamente in bilico tra una profondità rocciosa (e fruttata) e una leggerezza sfumata (e floreale), aerea, quasi impalpabile. Il 2009 bevuto ieri sera era esattamente così.
Ne riparliamo quando stapperò il Muntada 2008 che sto covando in cantina. Con annesse conferme o smentite.

Post Correlati

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.