Scroll Top

[Dai Social] Gauby | Coume Gineste Blanc 2020


Poche volte mi è capitato un Coume Gineste adolescenziale così puro, definito, continuo, irradiante. Di solito a questo stadio è quasi solo roccia nuda, sberle e isolamenti anarchici da ala destra dribblomaniaca sulla fascia, specialmente pensando alla maggior parte delle versioni anni ’10.

Invece qua già siamo nell’alveo del grande bianco mediterraneo-pirenaico che parla una lingua comprensibile anche a chi non la mastica e non è nemmeno intenzionato a impararla. Il vino che stapperei a un amico vero per stritolarlo di vita, quando ce n’è più bisogno.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.